lunedì , 25 settembre 2017
Home / News / Glossario Bici MTB

Glossario Bici MTB

In questo glossario sono elencati i termini più comuni che riguardano il mondo della MTB, i vari tipi di Mountain Bike, le varie discipline e componenti, per aiutare i nuovi biker nell’avvicinamento a questo sport.

Tipologie di Mountain Bike:

Front/Hardtail: dotata solo della forcella ammortizzata anteriore.

Full (Biammortizzata): con sospensioni all’anteriore e posteriore.

26” o 26er: bici dotata di ruote con il classico diametro standard per MTB.

29” o 29er: con ruote di diametro maggiore.

27,5” o 650B: utilizza ruote di diametro intermedio tra 26″ e 29”.

Interamente Rigida: senza sospensioni anteriori e posteriori.

69er o 96er: utilizza ruote da 29” all’anteriore e 26” al posteriore.

Discipline della MTB:

Cross-Country: è la disciplina principale della MTB l’unica tra le discipline olimpiche, bici utilizzate rigide, front e full-suspended con escursioni da 100 mm, fra le caratteristiche troviamo la posizione stesa del ciclista e si tende a privilegiare bici leggere, reattive e con pneumatici scorrevoli.

Marathon: disciplina tipo granfondo, evoluzione del cross-country con chilometraggio più elevato (intorno ai 60 km come media), bici utilizzate front o full-suspended dotate di escursioni da 100-110-120 mm, ruote più grandi, geometrie più confortevoli, telai sempre leggeri ma con maggior riguardo alla robustezza.

Trail: disciplina regina della MTB quella che consente al biker di avventurarsi in mezzo ai sentieri e boschi, bici utilizzate front e full-suspended (con preferenza di queste ultime), con escursioni da 100 a 140 mm (consigliate da 120 a 140), si predilige una posizione di guida più confortevole ma con un controllo reattivo, telai più robusti anche se tendenzialmente leggeri e componenti affidabili.

Singletrack: molto simile al Trail su percorsi veloci e tortuosi e con bici tendenzialmente full-suspended reattive con escursioni da 100 a 120 mm.

All-Mountain/Enduro: categoria più spinta della Trail con bici più robuste full-suspended votate tendenzialmente più alla discesa, con escursioni più elevate anche fino a 170 mm circa, ma sempre bici pedalabili nelle diverse situazioni.

Freeride: disciplina rivolta principalmente alla discesa, bici utilizzate full-suspended con escursioni da 170 a 200 mm, componenti e telai robusti con geometrie ideali per una stabilità in discese veloci ma allo stesso tempo una certa reattività nella guida.

Downhill: categoria dedicata esclusivamente alla discesa con bici molto robuste full-suspended con escursioni in media sui 200 mm ma che arrivano fino a 250 mm, pesi delle bici più elevati da 17 Kg in su.

Dirt-Jumping/Urban/Street: discipline con evoluzioni acrobatiche con rampe e su terreni vari anche cittadini, bici utilizzate molto robuste, BMX, ecc.. con escursioni in media a 100 mm (ma fino a 150 mm).

Componenti:

Qui di seguito i componenti principali di una MTB, molto spesso negli store online quando si ricerca un prodotto si possono trovare nomi in altre lingue, in questo elenco, a fianco di ogni termine in Italiano, è stato riportato il nome tradotto nelle lingue più diffuse, specificatamente “Inglese” e “Tedesco”.

  Attacco Manubrio (Stem – Vorbau): tubo che viene chiamato anche pipa, che collega il manubrio al canotto della forcella, lo standard per MTB è per manubri di 25,4 mm, la misura over-size è per manubri da 31,8 mm. L’attacco per la forcella invece è standard nella misura di 28,6 mm (1-1/8”) che si riferisce al diametro esterno del cannotto forcella, oppure a 38,1 mm (1,5” ).

  Ammortizzatore (Rear Schock – Dampfer): ammortizzatore posteriore presente sulle MTB full-suspended.

  Cambio/Deragliatore posteriore (Rear Derailleur – Schaltwerk): dispositivo che provvede a cambiare i rapporti di trasmissione.

  Camera d’aria (Inner Tubes – Schlauche): parte gonfiabile all’interno dei pneumatici, normalmente con tipo di valvola Presta e Schrader (tipo moto) fra le più comuni e Regina.

  Cassetta (Cassette – Kassette): ingranaggi applicati al mozzo sulla ruota posteriore dove gira la catena.

  Catena (Chain – Kette): composta da maglie e perni, trasmette il movimento dai pedali e quindi dalla guarnitura, ai pignoni e di conseguenza alla ruota posteriore.

  Cerchio (Rim – Felgen): parte esterna di una ruota dove sono attaccati i raggi e dove appoggia il pneumatico.

  Collarino (Quick Release – Sattelklemme): serve a stringere il tubo sella al telaio.

  Comando Cambio (Shifter – Schalthebel): comandi posti sul manubrio a destra e sinistra che danno impulso allo spostamento del deragliatore anteriore e posteriore.

  Deragliatore Anteriore (Front Derailleur – Umwerfer): dispositivo anteriore che sposta la catena da una corona all’altra.

  Forcella (Fork – Gabel): parte anteriore della bici a due bracci che guidano la ruota anteriore, può essere rigida o ammortizzata, il Rebound è definito il ritorno della forcella come termine di regolazione.

  Freno (Brake – Bremse): vecchio u-brake e classico v-brake comune in tutte le bici.

  Freno a Disco (Disc Brake – Scheibenbremse): si distinguono in due tipologie Meccanici (con classico cavo) e Idraulici (contenenti fluido), questi ultimi più potenti come frenata.

  Guarnitura (Cranks – Kurbeln): ingranaggi della trasmissione anteriori chiamati anche corone dove scorre anteriormente la catena, si usano generalmente 3 corone (44-32-22), ultimamente è molto in voga la doppia corona.

  Manopola (Grip – Griffe): impugnatura per le mani sulla parte esterna del manubrio.

  Manubrio (Handlebar – Lenker): tubo sullo sterzo che permette di girare la ruota anteriore.

  Movimento Centrale (Bottom Bracket – Innenlager): meccanismo di rotazione dei pedali composto da perno e cuscinetti.

  Mozzo (Hub – Nabe): anteriore e posteriore, è la parte centrale di una ruota che contiene i perni e i cuscinetti e dove sono attaccati i raggi

  Pedale (Pedal – Pedale): consente la spinta per il movimento della catena e quindi delle ruote, si distinguono in “Flat” (piatti con pin metallici), “SPD” (con agganci a scatto) e “Ibridi” (con entrame le soluzioni da una parte e dall’altra).

  Pneumatico (Tire – Reifen): le misure più comuni dei copertoni MTB sono di 2,10″, 2,25″ e 2,40″.

  Raggi (Spokes – Speichen): agganciati dal cerchio fino a livello del mozzo permettono il bilanciamento della ruota, composti dai nipple che sono i dadi terminali dei raggi dalla parte del cerchio.

  Reggisella (Seat Post – Sattelstutze): tubo che collega il telaio alla sella, i diametri standard sono da 27,2 mm, 30,9mm e 31,6 mm.

  Ruota (Wheel – Laufradsatz): completa di cerchio, raggi e mozzo.

  Sella (Saddle – Sattel): le troviamo di diverse misure e confort.

  Serie Sterzo (Headset – Steuersatz): ne esistono di diverse tipologie, Tradizionale: con calotte inserite nel telaio dal diametro interno del tubo sterzo di 33,95 mm (1-1/8”) o 49,6 mm (1,5”). Integrato: con cuscinetti che alloggiano in sedi dentro il tubo sterzo dal diametro interno di 41,2 mm (1-1/8”), Semi-Integratao Zero Stack: con cuscinetti contenuti in calotte che spariscono dentro il telaio dal diametro interno del tubo sterzo di 44 mm (1-1/8”) o 55,95 (1,5”). Conica: (Tapered) 1,5” inferiormente e 1-1/8” superiormente oppure di tipologia mista tra quelle citate.

  Telaio (Frame – Rahmen): i più comuni sono in alluminio e carbonio, monoscocca è il termine utilizzato per definire un telaio fatto in un unico pezzo piuttosto che in tubi assemblati, con caratteristiche di leggerezza e rigidità, i telai con sigle 7005, 6061, 6000, ecc… stanno ad indicare il tipo di lega in alluminio, di solito più basso è il numero migliore è la qualità.

Altri Termini Utilizzati:

Appendici: estensioni che possono essere montate sul manubrio.

Bobbing: vedi … Squat

Boccole: cuscinetti usati per ridurre l’attrito di parti in movimento.

Carro Posteriore: insieme dei foderi bassi ed alti oppure la distanza che c’è tra gli assi del movimento centrale e del moozzo posteriore.

Flangia: parte del mozzo con fori da cui partono i raggi.

Foderi: sono i tubi che fanno parte del carro posteriore.

Forcellini: sono detti anche punte forcella, la sede dell’asse del mozzo.

Gabbia: supporto delle pulegge, guida catena del deragliatore posteriore, puo’ essere corta o media sui cambi da competizione piu’ precisi, e lunga” per componenti meno impegnativi, la lunghezza della gabbia condiziona la precisione e velocita’ di cambiata ma limita la gamma di incroci utilizzabile e il numero di rapporti possibili.

Gruppo: insieme dei componenti che servono per montare una bici come movimento centrale, deragliatore, serie sterzo, cambio, ecc…).

Guaina: la parte a vista dei cavi di comando di freni e cambio.

Lock Out: dispositivo che consente il blocco della forcella o dell’ammortizzatore, si possono trovare con comando al manubrio (lock out “remoto”) oppure direttamente manuale sulla forcella.

Mescola Pastiglie “freno a disco”: si distinguono in “sinterizzate metalliche” di solito le più performanti e più costose (ma anche le più soggette ad eventuali vibrazioni e rumore), “organiche” le più morbide ed economiche anche se meno performanti, “semimetalliche” una via di mezzo tra le altre due.

Perno Passante: aggancio delle ruote formato da un perno che attraversa il mozzo e le parti terminali della forcella.

Pulegge: ingranaggi a due rotelle dove scorre la catena all’interno del cambio.

Quick Release: sgancio rapido che serve per fissare le ruote con smontaggio e montaggio rapido.

Rapporto: è la marcia della mtb derivata dal rapporto tra il pignone e la corona.

Sag: è l’affondamento della sospensione dovuto al peso del biker, il settaggio del Sag serve per rendere più efficace l’assorbimento delle asperità del terreno da parte delle sospensioni.

Singlespeed (singola velocità): bici dotata di una sola marcia.

Squat: affondamento della sospensione nel momento della spinta sui pedali che determina un’oscillazione detta Bob o Bobbing, della stessa durante la pedalata.

Clearance Ending 468x60

Leggi anche ...

slime-tubeless-ready-premium

Slime Tubeless Ready (STS) Premium, il liquido antiforatura per fori di circa 6 mm

Slime Tubeless Ready (STR) Premium è un nuovo liquido antiforatura per gomme da bici che vi protegge da …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *