sabato , 3 dicembre 2016
Home / News / Come scegliere una Mountain Bike

Come scegliere una Mountain Bike

Per un neofita che si avvicina a questo fantastico mondo delle Mountain Bike, scegliere una bici da acquistare risulta molte volte un’impresa.

In fondo questo aspetto dovrebbe essere molto semplice, apro il portafoglio, vado nel negozio e compro una MTB, un gioco da ragazzi.

E no e li che casca l’asino! Perchè arrivati in negozio iniziano subito i primi dubbi, quanto voglio spendere lo so già in un primo momento (mettiamo 600/700 €), iniziano a spiegarti determinati aspetti della MTB, (sperando nella competenza e lealtà di chi te la vende) e tu già incominci ad andare in paranoia, ti fan vedere alcuni modelli su quella cifra, iniziano a spiegarti in termini tecnici le caratteristiche e tu lo guardi con gli occhi sbarrati, non stai neanche molto attento a quello che dice perchè intorno a te vedi MTB da 2000/3000/4000 €, ecc… e già entri nel mondo di Alice e il paese delle meraviglie, dici quella la voglio, ma che bella quella sarà mia, poi vedi il prezzo e torni alla realtà, chiedi al negoziante di rispiegarti un pò le cose perchè ti eri fatto un attimo un viaggio.

Guardi quella che ti propone e già inizi a fare i paragoni:

– Lui dice: questa ha telaio in alluminio, è una 26 pollici, monta forcella RockShox XC28, trasmissione Shimano Acera/Deore, freni Acera, ecc…, eh? Ah sì giusto e tu pensi che roba è?

– Quella? Quella è fuori budget, è una 29 pollici telaio in carbonio monta forcella Fox, trasmissione tutta Shimano XT, freni XT, ruote ZTR Crest, ecc… costa 3500 € ma ti posso fare 3000 € !?!?!?!?, ah ok e ritiri su la bava mentre spiega.

Dopo 15/30 minuti di spiegazioni fra 26, 27.5 e 29 pollici, XC, Trail, AM, Enduro, carbonio, alluminio, front o full-suspension, SRAM, Shimano, RockShox, Recon, Reba, Fox, XTR, XT, Deore, X0, X9, x7, ecc…, dici se non era meglio mettersi un paio di pantaloncini ed andare a correre a piedi.

Ma in quel negozio, anche se ancora non te ne rendi conto, sta per partorire la scimmia che poi diventerà grande nel tempo.

Ringrazi il negoziante delle spiegazioni, esci con la testa piegata e confusa e torni a casa senza bici.

Arrivato a casa accendi il computer e inizi a navigare su internet, la testa entra ancora di più in uno stato di fusione proprio nel nocciolo, dal negoziante credevi di aver visto le uniche aziende di bici in commercio, e no!! Ce ne sono altre 30 minimo!?!?!?! Senti un cerchio alla testa, perso, e ora !?!?!?!?

Vai alla ricerca di ulteriori consigli, forum e blog, mi consigliate una buona MTB con un budget di …………?

Arrivano molto spesso ulteriori spiegazioni oltre a quelle del negoziante, si ma poi devi comprarti anche gli accessori, il vestiario, casco, ecc…. ma ti andrebbe di comprare online dove trovi prezzi migliori come rapporto qualità/prezzo? La tua prima reazione mentale è: ma io voglio comprare solo una bicicletta per pedalare !!!!!!!!!!!!!……………….a cui pochi secondi dopo si aggiunge, però di ottima qualità, a poco prezzo e che possa farci di tutto, discese scassate, salite toste, in pianura deve andare forte, ecc…

Spiegazioni su spiegazioni, hai un gran mal di testa, vai a dormire ma ti rimbalzano per la testa tutte le sigle, ora non conti più le pecore per addormentarti, ma i componenti delle bici, ma inconsciamente anche se non lo sai, la prima poppata alla scimmia l’hai data.

Passano i giorni (anche mesi molte volte), ricerca dopo ricerca, incominci a farti una cultura su questo sport, che magari all’inizio non avresti mai pensato, per l’enorme mole di cose da sapere e piano piano arrivi a selezionare la bici che volevi, molte volte ti accontenti, ma altre invece eri partito con un budget da entry level e invece poi ti porti a casa una super bici.

Dopo questa premessa scherzosa, vediamo di selezionare gli aspetti da tenere in considerazione nell’acquisto di una MTB.

1) Il budget che si ha a disposizione, un minimo ed un massimo, con la possibilità di sforare anche di poco per ottenere una bici migliore.

2) Oggi le aziende producono MTB con 3 tipi di formati ruota: 29, 27.5 e le 26 pollici, che ormai nei cataloghi stanno per scomparire quasi completamente, ormai si trovano su modelli di bici molto entry level. Una spiegazione essenziale dei formati ruota la trovate qui: Differenze fra MTB con ruote da 26″, 27,5″ e 29″ e tenete conto anche sull’utilizzo che ne andrete a fare, se percorsi difficili ed estremi o percorsi abbastanza naturali e facili.

3) Telaio Alluminio o Carbonio: di solito qui la scelta è abbastanza obbligatoria all’inizio nella maggior parte dei casi, anche perchè MTB con telaio in carbonio iniziano a costare molto, diciamo dai 1500 € in su e quindi la scelta dell’alluminio è quella principale.

4) Front o Full-suspension: con solo l’ammortizzatore frontale o con due ammortizzatori anche sul posteriore, anche qui come nel caso precedente le MTB Full costano molto di più delle Front e quindi per avere una buona MTB Full si va a spendere sulle 1400/1500€ minimo a parte casi rari, l’aspetto Full è da tenere in considerazione anche da chi ha problemi di schiena, con ernie, protrusioni, ecc… (come nel mio caso), perchè viaggiare su una biammortizzata per chi ha questi problemi, è completamente diverso, ed è quasi obbligatorio per evitare vibrazioni e botte sul posteriore, che vanno ad incidere proprio sulla schiena, a parte questo nella maggior parte dei casi e per i budget limitati la scelta ricade comunque su Front da XC con escursione forcella da 100 mm (nella quasi totalità), mentre sulle Full si apre un mondo con escursioni per diverse discipline, per Trail, All Mountain, Enduro, Downhill, ecc…

5) La scelta di una MTB con buoni componenti: di qualità e leggeri, aspetti che vanno di pari passo al crescere del prezzo, un’idea della scala dei valori di quelli più comuni e principali, che trovate sulla maggior parte delle bici:

6) Acquisto da Negozio oppure Online: con lo sviluppo di internet e le vendite dirette si possono trovare MTB con prezzi e qualità molto vantaggiose rispetto al negozio, per via appunto della vendita diretta dal produttore al consumatore, che fa risparmiare i costi di intermediazione e quindi queste aziende possono offrire montaggi migliori e naturalmente sale il rapporto qualità/prezzo, fra le più note troviamo, Canyon, Radon, Bulls e Rose tutte tedesche.

7) Dopo la scelta della MTB arriva poi il momento della scelta della taglia, in negozio si può provare o farsi consigliare dal negoziante, online a parte configuratori vari, bisogna prendersi le misure e decidere, un metodo per farlo lo trovate qui: Scegliere la misura giusta del telaio di una Bici MTB

8) Dopo l’acquisto della MTB uno pensa sia finita ed invece no, arriva anche la spesa per accessori e vestiario, qui qualche consiglio: Quali accessori e abbigliamento per la bici MTB?

Questi diciamo sono alcuni aspetti essenziali da valutare, poi il problema si presenta quando la famosa scimmia diventa grande, ti sale sulle spalle e ti parla continuamente nell’orecchio, tu poi nel tempo sali di livello, mentre il tuo portafoglio scende di livello, questo è da mettere in conto.

Clearance Ending 468x60

Leggi anche ...

Radon-Jealous-LTD-2017

Radon 2017 nuova Jealous con telaio in carbonio e peso di 7.35 Kg

La tedesca Radon ha presentato un nuovo modello di MTB per la stagione 2017, si chiama …

12 Commenti

  1. Sono anche io nella stessa situazione. Il mio dubbio è se alluminio o carbonio. Non sarebbe la prima MTB, purtroppo la mia l’ hanno rubata.

    • Filippo

      Ciao Marco,

      dipende dal budget che hai a disposizione, le differenze, senza entrare nei particolari, sono che un telaio in carbonio attutisce meglio le asperità del terreno, è anche più delicato per botte secche su sassi, quindi è sempre meglio proteggerlo con del nastro shelter nelle parti più soggette, per quanto riguarda il peso le differenze non sono tantissime, ma naturalmente per chi cerca di togliere peso sulle bici con un telaio in carbonio hai maggior margine, poi dipende dai modelli, la scelta è tutta personale, non esiste il meglio o il peggio.

  2. Oddio sto piegato dal ridere, successo uguale uguale a me, pensavo di andare a comprare solo una bici, invece sono uscito dal negozio con le paranoie, adesso leggo ancora un pò su questo mondo della mtb e poi magari stresso anche te.

  3. Assolutamente si….per un momento credevo mi leggessi nella mente!
    Pian piano spero di riuscire a capirne di più,purtroppo dove sto io (Barcellona) le spiegazioni me le danno in spagnolo e io non sono ancora molto ferrato con la lingua.
    Però mi sto divertendo un mondo con la mtb della bambina e vorrei imparare bene……intanto ho dei mal di schiena per CERCARE di fare tutte quelle cosette divertenti….salti,sali e scendi da gradoni e discese nei boschi!
    Ora guardando i video dei trial mi rendo conto della fatica e delle ossa spezzate che si sono dovuti fare per arrivare a certi livelli
    Ciao

    • Filippo

      La terra spagnola è un pò come l’Italia, la MTB è molto popolare, ma tutto quello lo fai con una full-suspension vero? Dimmi di sì, anche perchè altrimenti non ti puoi lamentare del mal di schiena 🙂

  4. Hahahahah la prefazione é fantastica!!!!! Sei un grande

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *