ComponentiNewsSelle e Reggisella

BioFloat il reggisella ammortizzante

Per un gran numero di persone l’aspetto più spiacevole del ciclismo è il fatto di sentire ogni piccola sconnessione della strada trasmessa attraverso la sella, il reggisella a sospensione BioFloat risponde a questa esigenza.

Questo prototipo di reggisella BioFloat invece di flettere su e giù funziona come un ammortizzatore, ma permette anche alla sella di muoversi un po ‘come fosse la testa di una bambola, accompagnando così il bacino del biker sulla sella minimizzando i punti di pressione e attrito.

Il BioFloat è costituito da un tubo in fibra di carbonio con una testa con guide di montaggio della sella, proprio come un normale reggisella, la staffa tuttavia è formata da una coppia di inserti flessibili in elastomero a conchiglia che la isola dal resto della testa, in questo modo la sella diventa come un sedile galleggiante.

Il co-inventore Tom Petrie lo paragona alla funzione float che è diventato lo standard con pedali a sgancio rapido, in cui il biker ha quel margine di spazio per muoversi sul pedale, consentendo una maggiore comodità e meno possibilità di lesioni, in linea con questa analogia, allo stesso modo come i biker possono regolare la quantità di movimento nei loro pedali, gli utenti BioFloat potrebbero anche regolare la quantità di galleggiamento del loro reggisella scegliendo fra tre tipi di elastomeri di diversa morbidezza.

Il prototipo BioFloat pesa 245 gr. e Tom Petrie spera di vederlo sul mercato subito dopo aver trovato un partner commerciale per la produzione e cercare di ottenere un prezzo al dettaglio di circa 200 $ (più o meno 150 €).

Clearance Ending 468x60
Tags

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *